UNA METAFORA PER SPIEGARE I DSA

Dopo aver scritto la mia proposta da fare al Ministero della pubblica istruzione, leggo l’ennesima notizia riguardante un episodio di emarginazione di una ragazzina in classe da parte dei compagni e (!) di un’insegnante. La ragazzina dislessica viene bollata come asina. L’ignoranza dilaga gente. Per questo motivo sono certa che ci sia bisogno di istruire TUTTI i ragazzi (gli insegnati si presumerebbe dovrebbero già saper cosa sono i DSA, nonostante quest’episodio smentisca il fatto) sulle caratteristiche dei disturbi degli apprendimenti.

Qui in fondo vi metto un link a un bell’articolo, della Dott.ssa Edy Salvan, che parla di DSA. Gli argomenti in sintesi sono:

  1. COME E’ LA VITA DI UN BAMBINO CON DSA?  QUALI SONO I SUOI VISSUTI, LE SUE EMOZIONI?
  2. QUALI SONO LE REAZIONI COMPORTAMENTALI DEL BAMBINO CHE SI CONFRONTA CON QUESTI PROBLEMI?
  3. QUALI SONO LE CONSEGUENZE EMOTIVE E PSICOLOGICHE PER L’ALUNNO DSA?
  4. CON LA DIAGNOSI SI PONE FINE ALLE DIFFICOLTÀ EMOTIVE E PSICOLOGICHE?
  5. SPIEGARE AL BAMBINO COSA E’ UN DSA

Riporto una breve parte relativa a quest’ultimo argomento.

Molto importante è parlare di DSA anche con i bambini che non hanno questo problema.  Secondo una stima dell’Associazione Italiana Dislessia in ogni classe c’è almeno un bambino dislessico (non sempre diagnosticato). Per questa ragione è necessario educare i bambini al rispetto delle diversità e far apprendere che se il loro compagno non legge e non scrive bene, non è a causa della scarsa intelligenza.

Capito? E’ questione di ignoranza. Si dice tanto che la scuola deve educare all’inclusione. Bene. Cominciamo?

Su come le cose debbano essere dette ai bambini, ce lo suggerisce una psicologa.

Ad esempio, la psicologa americana Ania Siwek ha sviluppato un modo semplice ed efficace di spiegare i DSA ai bambini, usando parole che possono essere capite e ricordate facilmente attraverso le metafore.
Grazie alle metafore,  si può chiarire il complesso funzionamento del cervello, in modo che anche i bambini possano capire in modo semplice e chiaro cosa sono i DSA e come influiscono sul loro apprendimento, o su quello di alcuni loro compagni.

Articolo sui disturbi degli apprendimenti

UNA-METAFORA-PER-SPIEGARE-I-DSA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...