PROPOSTA PER IL NUOVO ANNO SCOLASTICO

Qualche tempo fa, scrivendo di strumenti dispensativi e compensativi per DSA, raccontavo della difficoltà per i ragazzi di usarli davvero in classe, per la paura di venir giudicati. Scrivevo…

Per poter essere usati gli strumenti compensativi necessitano di due cose: di un insegnante che capisca e di un classe che non giudichi. Per fare questo sarebbe fondamentale da parte della scuola prevedere un incontro/conferenza/lezione che faccia conoscere ai ragazzi non DSA cosa sono i disturbi degli apprendimenti, perché un ragazzo con DSA possa usare gli strumenti compensativi, senza sentirsi giudicato dagli stessi compagni di classe.

Mi piacerebbe far circolare una proposta, e chi di voi ha una pagina Facebook può condividere la cosa per farla circolare.

Chiediamo ufficialmente al Ministero della pubblica istruzione di inserire nel programma delle scuole primarie e secondarie almeno un incontro/conferenza obbligatorio, di un paio d’ore all’anno, da organizzare nella scuola e che parli di Dislessia e disturbi degli apprendimenti agli studenti. Potrebbe essere un incontro con ragazzi DSA (più grandi) che portino la loro esperienza ed esperti del settore: psicologi, logopedisti…

La conoscenza ci rende tutti simili, tutti più vicini. L’ignoranza allontana, insospettisce, genera nemici. Se anche voi la pensate come me. Diffondete.

Grazie!

M. Chiara Messori

gruppo

Annunci

One thought on “PROPOSTA PER IL NUOVO ANNO SCOLASTICO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...